Vai al contenuto

Un passo oltre – sogni, desideri, progetti

03/11/2011

Un passo oltre – Sogni, desideri, progetti

Il testo per il cammino formativo – Non si tratta di un testo per incontri di catechesi, anche se il cammino assume come pilastri il testo di catechesi “La verità vi farà liberi” ed i documenti del Concilio Vaticano II.

Si tratta, invece, di un percorso formativo che presuppone una partecipazione attiva per realizzare una formazione che sia un “finché Cristo non sia formato in voi” (S. Paolo), che sia capace di guidarci in una sintesi fede-vita, che ci renda capaci di operare da cristiani ciascuno nei propri ambienti di vita.

Educhiamo i nostri desideri alla vita buona del Vangelo – Il cammino della chiesa italiana è segnata dagli orientamenti pastorali per il decennio 2010-2020 “ Educare alla vita buona del Vangelo”: in questo cammino formativo siamo chiamati ad educare i nostri desideri.

Desiderio: in un intervento al Festival Filosofia 2003 di Modena , U. Galimberti (filosofo) ci rimanda al De bello Gallico: i desiderantes erano i soldati che stavano sotto le stelle ad aspettare quelli che dopo aver combattuto durante il giorno, non erano ancora tornati. Da qui il significato del verbo desiderare: stare sotto le stelle ed attendere.

Il desiderio dovrebbe dunque essere un qualcosa che recepiamo dall’esterno, dalle stelle appunto.

Sembra, in effetti, che l’uomo oggi abbia molta fame di desiderio, ma sembra che questa fame più che essere il recepimento di sollecitazioni ricevute dall’esterno (e dall’alto) risponda ad un io desiderante posto al centro di tutto.

I desideri, in questo contesto, vanno assecondati.

Uscendo da questo io desiderante e ponendosi di fronte a sollecitazioni che ci arrivano dall’alto, i desideri vanno invece prima di tutto accolti, poi educati ed infine assecondati.

Noi sappiamo quali desideri abbiamo? Sappiamo quale vita stiamo vivendo?

Cinque desideri, cinque tappe – Nel percorso formativo si affrontano cinque tappe: si parte dal desiderio di sicurezza, si percorrono il desiderio di guarigione, il desiderio di amore, il desiderio di felicità, si propone di arrivare al desiderio di Dio.

Dal vangelo di Marco vengono riprese una serie di domande che riguardano anche la nostra esistenza:

  1. Le domande dei discepoli di Gesù in mezzo alla tempesta (desiderio di sicurezza);
  2. Dell’emorroissa e di Giairo (desiderio di guarigione);
  3. Della gente che non sa se è lecito ripudiare la propria moglie (desiderio di amore)
  4. Del ricco che chiede come ottenere la vita eterna  (desiderio di felicità);
  5. Degli apostoli che non hanno ancora capito la via della croce (desiderio di Dio)

Sono passaggi in cui le persone sono colte in una situazione esistenziale e che mettono progressivamente in luce il profilo del discepolo.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: